· Città del Vaticano ·

Ricordo di don Tonino Bello e del suo ministero episcopale

Il vocabolario della speranza

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
08 novembre 2021
Il 30 ottobre 1982 don Tonino Bello riceveva l’ordinazione episcopale dalle mani dell’arcivescovo di Lecce, Michele Mincuzzi. Nel trentanovesimo anniversario dell’evento, il vescovo di Ugento – Santa Maria di Leuca ha tenuto un’omelia nella chiesa madre di Tricase della quale pubblichiamo alcuni stralci. Si potrebbe applicare a don Tonino la frase che egli stesso riferisce a monsignor Óscar Romero: «Non c’è nessuna parola così frequente nel vocabolario di Romero come la parola speranza». I sostantivi e gli aggettivi In don Tonino, la “piccola bambina” ha molti nomi e molte sfaccettature. Questo spiega il motivo del suo ricco e variegato vocabolario. La speranza è evocata con sostantivi, aggettivi e verbi. Tra i sostantivi ci sono parole simboliche ed evocative: raggio, semi, sementi, acque, ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati