· Città del Vaticano ·

Per l’elezione del presidente della Repubblica e dei membri del parlamento

Il Nicaragua alle urne fra molte ombre

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
06 novembre 2021
A poche ore dall’apertura delle urne per l’elezione del presidente della repubblica e del nuovo parlamento, il futuro prossimo del Nicaragua si delinea già piuttosto chiaramente. Il presidente in carica Daniel Ortega, leader del Fronte sandinista di liberazione nazionale (Fsln) non sembra infatti insidiato in alcun modo dai partiti all’opposizione e appare prossimo a un nuovo mandato, il quarto consecutivo e quinto in assoluto. Sono però in molti, fra politici e organizzazioni internazionali, a muovere critiche verso queste votazioni. La Commissione Interamericana dei diritti dell’uomo (Iachr) ha infatti giudicato il contesto del Nicaragua come inadeguato a consentire “elezioni libere, eque, trasparenti e pluralistiche”, mentre l’Alto Rappresentante Ue per gli affari esteri Josep Borrell si è espresso molto ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno