· Città del Vaticano ·

Il conflitto in Etiopia

Appello dell’Onu per un cessate il fuoco

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
06 novembre 2021
Addis Abeba , 6. Immediato cessate il fuoco: è la richiesta pressante formulata dal Consiglio di sicurezza dell’Onu a seguito dell’escalation di violenze nel Paese. L’organismo chiede anche un avvio delle trattative volto a scongiurare una ulteriore recrudescenza del conflitto tra i ribelli tigrini, alleatisi con quelli Oromo, e le forze governative del primo ministro Abiy Ahmed. In una dichiarazione adottata all’unanimità, i quindici membri del Consiglio di sicurezza hanno espresso profonda preoccupazione anche per l’impatto del conflitto sulla situazione umanitaria e sulla stabilità del Paese e, più in generale, della regione. Nella nota è anche la richiesta di astenersi da «incitamenti all’odio, alla violenza e alla divisione, il rispetto del diritto internazionale umanitario, un accesso ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno