· Città del Vaticano ·

Da giovedì 2 a lunedì 6 dicembre

Papa Francesco
a Cipro e in Grecia

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
05 novembre 2021

«Come annunciato, Papa Francesco si recherà a Cipro dal 2 al 4 dicembre prossimi, visitando la città di Nicosia, e in Grecia dal 4 al 6 dicembre, visitando Atene e l’isola di Lesvos. Il Santo Padre si recherà nei Paesi su invito delle autorità civili ed ecclesiastiche locali». Lo ha dichiarato stamani il direttore della Sala stampa della Santa Sede, Matteo Bruni. Annunciando anche che «il programma del viaggio sarà pubblicato a suo tempo».

Sono stati presentanti anche i loghi e i motti del viaggio papale.

Per la prima parte della visita il motto è «Consolaci nella fede». Ispirato al nome dell’apostolo Barnaba — che può significare “figlio dell’esortazione” o “della consolazione” (cfr. Atti degli apostoli 4, 36) — suggerisce l’importanza del conforto e dell’incoraggiamento reciproco, dimensioni essenziali per il dialogo, l’incontro e l’accoglienza, e caratteri salienti della vita e della storia dell’isola.

Sullo sfondo del logo è impressa la carta geografica di Cipro. Sulla sinistra Papa Francesco rivolge lo sguardo proprio a san Barnaba, patrono dell’isola. Sulla destra, un ramoscello di ulivo legato a una spiga di grano, segni di pace e comunione. In alto e in basso, in lingua greca e inglese, il motto del viaggio, appunto.

Nel logo risaltano i colori arancione e verde della bandiera cipriota accanto al bianco e al giallo di quella vaticana.

Per la visita in Grecia il motto è: «Apriamoci alle sorprese di Dio». È tratto dal messaggio del Pontefice per la 36a Giornata mondiale della gioventù. In un periodo che risente delle conseguenze della pandemia e della recente crisi finanziaria, si esprime così la speranza che la visita del Papa porti un raggio di luce per l’avvenire della Grecia, Paese ricco di una grande storia di fede.

Il logo, a sua volta, rappresenta la Chiesa come una barca che attraversa le acque turbolente del mondo, con la croce di Cristo come albero maestro e lo Spirito Santo a gonfiarne le vele, la cui forma stilizzata evoca la figura del Papa che arriva come amico della Grecia. I colori del logo, giallo e blu, richiamano le bandiere greca e vaticana.