· Città del Vaticano ·

Firmato al Viminale il protocollo voluto dalla Sant’Egidio

Corridoi umanitari per l’Afghanistan

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
04 novembre 2021
Roma , 4. Al Viminale, la Comunità di Sant’Egidio ha firmato oggi il protocollo che consentirà di accogliere un contingente di profughi dall’Afghanistan: in due anni, in Italia, dovrebbero arrivare 1.200 afghani. Il documento è stato siglato insieme a Cei, Fcei, Tavola Valdese, Oim, Inmp, Arci e Unhcr. All’evento ha partecipato anche il ministro degli Interni, Luciana Lamorgese. L’aiuto fornito dalla Sant’Egidio prevede la collaborazione dei ministeri dell’Interno e degli Esteri italiani. Dopo la presa di potere dei talebani ad agosto, per dodici giorni otto aerei cargo dell’Aeronautica militare italiana hanno creato un ponte aereo tra Kabul e Kuwait City. Dopo 87 voli di emergenza, in Italia sono stati evacuati 4.890 cittadini afghani. Un risultato straordinario. Ma la crisi non è finita. Dati delle ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati