· Città del Vaticano ·

Camminare per sperare ancora

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
30 ottobre 2021

L’organizzazione umanitaria Global Response Managemen, al seguito della carovana di circa 4.000 migranti che, da una settimana, attraversa il Messico diretta agli Usa, dice che i bambini nella colonna umana sono almeno mille. E sono soprattutto i piccoli e piccolissimi, avverte sempre l’organizzazione, ad avere bisogno di cure mediche: su dieci persone soccorse, quattro sono bambini in tenera età. Gli osservatori che seguono il cammino iniziato nello stato del Chiapas, riferiscono del «suono delle ruote dei passeggini» che, nella fatica silenziosa di fare a piedi trenta chilometri al giorno, accompagna quello dei passi degli adulti. Secondo un portavoce del gruppo, che si è dato un’organizzazione interna, funzionari governativi avrebbero offerto visti umanitari in cambio della rinuncia a proseguire: la proposta, non ufficiale e riportata solo dai migranti, è stata comunque accolta con scetticismo e sfiducia. L’unica speranza di cambiar vita, per tanti, è solo continuare a camminare.