· Città del Vaticano ·

Vaccinazioni a rischio in Africa Mancano le siringhe

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
29 ottobre 2021
La mancanza di siringhe potrebbe rallentare le vaccinazioni in Africa. L’allarme è stato lanciato dall’Ufficio regionale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), secondo cui nel continente meno del 10% dei Paesi, ovvero 5 su 54, raggiungerà l’obiettivo chiave, quello di avere il 40% della popolazione completamente immune. Ad oggi solo Seychelles, Mauritius e Marocco hanno centrato gli obiettivi stabiliti a maggio scorso dall’Assemblea mondiale della sanità e, ai ritmi di somministrazione attuale, si uniranno alle tre nazioni solo Tunisia e Capo Verde. Anche se, secondo i dati raccolti dalle autorità sanitarie locali, il numero dei nuovi contagi ha iniziato a scendere in modo significativo, l’Unicef ha segnalato un’imminente carenza non solo per le vaccinazioni covid, ma anche per quelle di ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati