· Città del Vaticano ·

A Tortosa la beatificazione di quattro martiri della Guerra civile

Preti spagnoli uniti dalla fede in Cristo

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
29 ottobre 2021
Uccisi in tempi e circostanze diverse, li accomuna il martirio per aver testimoniato la fede in Cristo durante la guerra civile spagnola del 1936-1939: si tratta di Francisco Cástor Sojo López e tre compagni della Fraternità dei sacerdoti operai diocesani, che vengono beatificati sabato mattina, 30 ottobre, nella cattedrale di Tortosa, in Spagna, dal cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, in rappresentanza del Papa. Nato a Madrigalejo, Cáceres, il 28 marzo 1881, Francisco si trasferì ancora piccolo a Guadalupe. Ordinato presbitero il 19 dicembre 1903, l’11 ottobre di quello stesso anno era già membro della Fraternità dei sacerdoti operai diocesani. Per sette anni diresse il collegio di Astorga e per tre fu economo-amministratore del seminario di ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati