· Città del Vaticano ·

La crisi energetica nel Paese dei cedri

Il dramma Libano

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
29 ottobre 2021
«Il Libano è più di un Paese, è un messaggio universale di pace e di fratellanza che si leva dal Medio Oriente». Le parole pronunciate lo scorso 4 agosto nell’ambito della Conferenza internazionale sul Paese dei Cedri da Monsignor Miroslaw Wachowski, sottosegretario per i Rapporti con gli Stati della Santa Sede, riprendevano il messaggio di Papa Francesco del 1 luglio che nel corso della “Giornata di preghiera e riflessione”, celebrata insieme ai patriarchi e i capi delle Chiese locali sottolineava: «Occorre dare ai libanesi la possibilità di essere protagonisti di un futuro migliore, nella loro terra e senza indebite interferenze» aveva detto il Pontefice, nella Basilica Vaticana. «Basta ai tornaconti di pochi sulla pelle di molti! Basta al prevalere delle verità di parte ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati