· Città del Vaticano ·

Rivoluzione green

Geopolitica delle terre rare

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
29 ottobre 2021
C’ è un grande paradosso all’interno della quarta rivoluzione industriale: il ruolo da protagonista delle terre rare. Le Rare Eearth Elements (Ree) sono un gruppo di 17 elementi chimici appartenenti alla famiglia dei metalli. Non sono difficili da trovare, ma da estrarre. Perciò vengono chiamati rari. Questi elementi sono indispensabili per realizzare una serie sterminata di prodotti: auto elettriche, fibra ottica, smartphone, batterie ricaricabili per macchine ibride, turbine eoliche, televisori. Ad esempio, l’olmio è usato per i forni a microonde. Il neodimio per la produzione di motori elettrici, robot o dischi rigidi. Altri metalli sono importanti per prodotti militari, aerospaziali e medici. Insomma, se si vuole portare avanti la rivoluzione green è impossibile fare a meno di questi elementi. Lo United ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati