· Città del Vaticano ·

Disputa sulla pesca tra Londra e Parigi

29 ottobre 2021
Londra , 29. Si aggrava la crisi sui diritti di pesca tra Francia e Gran Bretagna, con Londra che ieri sera ha convocato l'ambasciatrice francese, Catherine Colonna. Il governo di Boris Johnson — riportano i media britannici — ha espresso «rammarico per il linguaggio conflittuale che è stato costantemente utilizzato dal governo francese, che non facilita la soluzione della situazione». Nelle scorse ore, le autorità francesi hanno sequestrato un peschereccio britannico sorpreso a pescare nella baia della Senna, senza le autorizzazioni necessarie. La barca e il suo equipaggio sono stati scortati al porto di Le Havre dalla polizia marittima. In una nota ufficiale, il Regno Unito ha definito una violazione del diritto internazionale la minaccia della Francia di bloccare le barche britanniche.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno