· Città del Vaticano ·

Intervento della Cei dopo il voto sul ddl Zan

Non combattere la discriminazione con l’intolleranza

28 ottobre 2021
Roma , 28. «L’esito del voto al Senato sul ddl Zan conferma quanto sottolineato più volte: la necessità di un dialogo aperto e non pregiudiziale, in cui anche la voce dei cattolici italiani possa contribuire all’edificazione di una società più giusta e solidale». Lo ha dichiarato ieri il cardinale Gualtiero Bassetti, Presidente della Conferenza episcopale italiana (Cei), commentando lo stop dell’Aula del Senato italiano al testo del ddl Zan in materia di violenza e discriminazione per motivi di orientamento sessuale o identità di genere. Il Senato ha approvato la proposta di non passaggio all’esame degli articoli e degli emendamenti del decreto: 154 senatori hanno votato a favore; 131 i contrari e due gli astenuti. La votazione è avvenuta a scrutinio segreto. Il disegno di legge non ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno