· Città del Vaticano ·

Consiglio di sicurezza Onu diviso sul golpe

Sudan: rilasciato il primo ministro

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
27 ottobre 2021
Khartoum , 27. Mentre proseguono le proteste in Sudan contro il colpo di Stato militare che lunedì scorso ha gettato il Paese nel caos, il primo ministro Abdalla Hamdok è stato rilasciato dai golpisti ed è tornato nella sua residenza insieme con la moglie. Il generale, che ha guidato il golpe, Abdel Fattah al-Burhan, ha dichiarato che era stato trattenuto «per la sua sicurezza». Hamdok poco dopo la sua liberazione ha avuto un colloquio telefonico con il segretario di Stato Usa Antony Blinken, il quale ha sollecitato nuovamente le forze militari a rilasciare tutti i ministri e leader civili detenuti e a garantire la loro incolumità. «Mi rallegro — ha detto — di aver potuto parlare con Hamdok sulla lotta del popolo sudanese per la democrazia e sulla necessità di tornare ad una ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati