· Città del Vaticano ·

Brasile: la Commissione d’inchiesta accusa Bolsonaro

27 ottobre 2021
Brasília, 27. In Brasile, la commissione d’inchiesta parlamentare ha approvato il rapporto finale che accusa il governo Bolsonaro di aver gestito male la pandemia da covid-19. Il presidente è imputato di nove reati, fra cui quello di «crimini di lesa umanità, violazione delle misure sanitarie e falsificazione di documenti». Ieri, in Senato, è stato dato il via libera al rapporto con sette voti favorevoli e quattro contrari. Ora i documenti passeranno alla Corte suprema brasiliana, alla Procura brasiliana e, infine, alla Corte Penale Internazionale dell’Aja. Oltre a Bolsonaro, è richiesta l’imputazione per altre 77 persone (tra loro, anche i figli del presidente) e per due società. Per quanto riguarda il leader brasiliano, il testo fa riferimento a una serie di discorsi e ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno