· Città del Vaticano ·

Zitelle acide

26 ottobre 2021
Papa Francesco, in un recentissimo intervento, rivolto alle suore, ci invita, ancora una volta, a non fare le "zitellone". Lo voglio ringraziare perché questa sua esortazione mi permette di riprendere e allargare una mia riflessione, e domandarmi se, in fondo, il destino di una consacrata, non sia proprio quello di diventare una zitella acida, in un mondo ecclesiale che sembra si aspetti e voglia questo da noi! La suora, ahimè, spesso non è considera persona. È una entità che deve essere a servizio di tutti, possibilmente col sorriso e con disponibilità, sempre pronta ad accogliere (secondo un preciso modello di maternità idealizzata e spiritualizzata - come se non fossimo stati tutti allevati da madri vere, grazie alle quali gli psicoterapeuti hanno fatto i soldi), ma non ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno