· Città del Vaticano ·

«Walking» di Henry David Thoreau

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
26 ottobre 2021
Camminare è un inno alla libertà dell’uomo, un moto di elevazione spirituale verso la riscoperta della natura. Questo il senso della lezione di Henry David Thoreau, una delle grandi figure della filosofia americana del xix secolo, discepolo di Ralph Waldo Emerson, profondo pensatore, poeta e conferenziere. «La Natura non è mai diventata un giocattolo per uno spirito saggio. I fiori, gli animali, le montagne riflettono tutta la saggezza dei suoi momenti migliori, così come hanno rallegrato la semplicità della sua infanzia» scriveva Emerson in uno dei suoi più celebri componimenti, Nature (1836), inno mistico-filosofico alla purezza del rapporto con la Terra. Thoreau ha messo in atto queste idee in maniera radicale: per riscoprire l’essenza dell’uomo occorre allontanarsi da tutto, dal ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati