· Città del Vaticano ·

In un volume di Giorgio Aimetti le lettere di Carlo Donat-Cattin

Un padre nella tormenta

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
25 ottobre 2021
Due lettere, inviate a suor Teresilla, una suora impegnata nell’assistenza ai detenuti, e al presidente della Repubblica Cossiga, sono un segno del rapporto tra fede e politica di Carlo Donat-Cattin. I documenti sono riportati in diversi capitoli del volume «Carlo Donat-Cattin. La vita e le idee di un democristiano scomodo» di Giorgio Aimetti (Soveria Mannelli, Rubbettino, 2021, pagine 540, euro 29) che sarà presentato il 26 ottobre presso l’Istituto Luigi Sturzo a Roma. Nel volume si ricorda che «nel maggio del 1980 la storia politica di Carlo Donat-Cattin, a quel tempo vicesegretario della Dc e uomo forte del partito, si fermava perché si era scoperto che il quarto dei suoi figli, Marco, faceva parte del gruppo terroristico “Prima linea”. Lo rivelava agli uomini del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa il ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati