· Città del Vaticano ·

La vita del fondatore dei gesuiti sui social media

Sant’Ignazio in otto tappe

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
25 ottobre 2021
«Quale ferita ti ha aiutato a incontrare il Signore?». «Qual è la scoperta più bella della tua vita?». «Quale ferita continua ad essere un insegnamento per te?». Queste e altre domande vengono rivolte ai giovani attraverso i canali social, e in particolare su Instagram, per raccontare in otto tappe i momenti principali della vita di sant’Ignazio di Loyola. Dalla ferita alla maturità, passando per la scoperta e la volontà. Un progetto promosso e ideato dal Centro nazionale apostolato giovanile per l’Anno Ignaziano. «Da un lato — ha spiegato padre Andrea Picciau, direttore del Movimento eucaristico giovanile — si è cercato di raccontare gli avvenimenti più significativi della vita del santo e, dall’altro, si è cercato di mostrare quanto possa essere ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati