· Città del Vaticano ·

Più di mille parole

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
25 ottobre 2021
L’immagine simbolo del dramma siriano Un bimbo siriano nato senza braccia né gambe — conseguenza dell'assunzione di farmaci da parte della madre colpita da gas nervino — immortalato mentre sorride a suo padre, mutilato dalla guerra. L’immagine, che ha fatto il giro del mondo, è stata scattata dal fotografo turco Mehmet Aslan e ha vinto il Siena international photo awards 2021. Una foto che racchiude tutto il dramma della Siria e che è destinata a rimanere una icona della guerra in corso nel Paese ormai da dieci anni, che ha causato centinaia di migliaia di morti e milioni di profughi. Una delle peggiori crisi umanitarie al mondo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati