· Città del Vaticano ·

A Brescia beatificata Lucia dell’Immacolata

La suora dell’ultimo posto

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
23 ottobre 2021
Suor Lucia dell’Immacolata era «impastata di umiltà»: il suo posto, il più desiderato era l’ultimo. Così il cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, ha messo in risalto un aspetto fondamentale della vita della religiosa delle Ancelle della carità da lui beatificata, in rappresentanza di Papa Francesco, nella cattedrale di Brescia sabato mattina, 23 ottobre. Il porporato ha ricordato che una testimone riferiva di avere un giorno notato come suor Lucia, al secolo Ripamonti, si spostasse «in continuazione per cederle la destra e, camminando» rimanesse «rispettosamente indietro di un passo». Sorpresa e stupita per questo «comportamento e supponendo che avesse qualche problema nel tenere il passo le domandò se dovesse un po’ ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati