· Città del Vaticano ·

Lettera del Papa a Bartolomeo

Amicizia fraterna per una comune responsabilità

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
22 ottobre 2021

Un «vincolo personale» che nel tempo è diventato «un’amicizia fraterna»: così Papa Francesco parla del suo rapporto con Bartolomeo in una lettera inviatagli oggi, 22 ottobre, in occasione del trentesimo anniversario della sua elezione ad arcivescovo di Costantinopoli e patriarca ecumenico. «Condivido con Lei la comprensione della nostra comune responsabilità pastorale di fronte alle sfide urgenti che l’intera famiglia umana sta affrontando oggi» scrive il Pontefice, esprimendogli «riconoscenza per il suo impegno nella salvaguardia del creato e per la sua riflessione su questo tema, da cui — assicura — ho imparato e continuo a imparare molto».

«La ringrazio sinceramente per aver costantemente indicato la via del dialogo, in carità e in verità, come l’unica via possibile per la riconciliazione tra i credenti in Cristo e per il ripristino della loro piena comunione» prosegue ancora Francesco. E conclude affermando che «la vicinanza e la solidarietà tra le nostre Chiese sono un contributo indispensabile alla fratellanza universale e alla giustizia sociale, di cui l’umanità ha un così urgente bisogno».

Lettera del Papa