· Città del Vaticano ·

Libia, un primo bilancio storico sulle conseguenze della caduta del regime

Dieci anni dopo Gheddafi

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
20 ottobre 2021
Sono trascorsi 10 anni dalla morte di Mu’ammar Gheddafi. Difficile dimenticare quei giorni che precedettero l’orribile esecuzione del ràis. Giorni drammatici, quando  Assaray al-Hamra, il Castello Rosso di Tripoli, sulla piazza Verde, maniero della Tripolitania, era diventato il simbolo della precarietà di un potere che stava definitivamente implodendo. Ma è possibile, oggi, azzardare un primo bilancio storico di quegli eventi? Sebbene alcune cancellerie ritengano improbabile affermare un nesso causale troppo stringente tra la fine del regime e la successiva guerra civile, sarebbe pretestuoso pensare che molte delle dinamiche che hanno segnato la crisi libica in questo passato decennio, non trovino quantomeno una parziale spiegazione nelle convulsioni di un Paese lacerato da penose divisioni interne. A questo ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati