· Città del Vaticano ·

Dal Senato per la malagestione della pandemia

Bolsonaro accusato di «crimini intenzionali»

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
20 ottobre 2021
Brasília , 20. «Durante la pandemia il presidente Bolsonaro ha compiuto crimini intenzionali». È questa l’accusa della commissione parlamentare d’inchiesta del Senato brasiliano, presentata ieri. Nel Paese sudamericano i numeri del covid-19 sono in continua e drammatica evoluzione. Attualmente, il Brasile è il terzo Paese al mondo per numero di casi. Il trend è in aumento di circa 12.000 unità. Nell’intero Paese, i decessi per covid sono stati 604.000. Ma i dati non sono passati inosservati. Perciò, dopo sei mesi di audizioni e testimonianze, la Commissione del Senato ha rilasciato un rapporto di oltre mille pagine. Le accuse contro Bolsonaro sono nove, tra le quali «crimini contro l’umanità» e «prevaricazione». L’impatto politico e sociale potrebbe ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati