· Città del Vaticano ·

«L’isola ritrovata»

L’Alcatraz italiana

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
19 ottobre 2021
«La storia di Perucatti e di Santo Stefano per lungo tempo sembra dimenticata, ma riemerge in questi ultimi anni, fra libri, film, documentari, segnalando come di questi tempi si sia fatta potente la sete di esempi, non eroici per forza, anche semplicemente di persone che si sono fatte carico con serenità e coraggio di compiere un passo in direzione del bene, del riscatto e della fiducia». Il 3 novembre 2020 questo giornale pubblica l’articolo di Carola Susani sull’ex carcere borbonico, il cui destino, nel 1952, s’intreccia a quello di un nuovo direttore, l’illuminato Eugenio Perucatti che trasforma quello che per oltre cento anni era stato un atroce luogo di espiazione in un posto dove dignità umana e rieducazione del condannato non rappresentano una mera utopia. Susani, nel descrivere la cosiddetta ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati