· Città del Vaticano ·

La centralità di un’onesta informazione

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
18 ottobre 2021
Condivisione degli obiettivi e riferimenti comuni: sono queste le fondamentali coordinate entro le quali deve inquadrarsi e poi svilupparsi una strategia in grado di seminare con lungimiranza e di raccogliere i frutti copiosi del lavoro svolto. Questo scenario trova una significativa esemplificazione nella ricerca condotta dalla Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale dell’Università Pontificia Salesiana in collaborazione con l’Unione Cattolica della Stampa Italiana (Ucsi). I risultati dell’indagine ed alcuni approfondimenti sono ora pubblicati nel volume Pensare il futuro. I 17 obiettivi dell'Agenda visti dai giovani e raccontati dai giornalisti. Risulta che i giovani in maggioranza (51,5 per cento) non conoscono l’Agenda 2030 e i suoi obiettivi di sviluppo sostenibile. Ritengono poi che l’informazione non ne parli ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati