· Città del Vaticano ·

Intervista ad Andrea Abodi, presidente dell’Istituto per il Credito Sportivo

Così aiutiamo le diocesi a sviluppare i progetti legati alla transizione ecologica

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
18 ottobre 2021
A dispetto delle semplificazioni che spesso se ne fanno, la transizione ecologica non è affatto un tema facile. Il Pianeta ospita quasi 8 miliardi di persone, di cui circa 3 totalmente esclusi dagli attuali sistemi economici e quindi condannati a non sviluppare affatto e vivere nella povertà. Non meno complessa la situazione nelle economie sviluppate e in quelle emergenti, dove la “corsa all’oro” dei mercati internazionali finisce sempre per mettere l’istanza ecologica in subordine a quella economico-finanziaria, per un preteso, assurdo, e comunque sempre sordo diritto al benessere più estremo, che rende ormai patente ed esponenziale la crescita di produzione e consumo e di conseguenza il riscaldamento globale. In questo quadro drammatico e apparentemente irrisolvibile, la Chiesa, come ogni altra realtà ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati