· Città del Vaticano ·

L’umanità attraverso le malattie

Abitudini infettive

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
14 ottobre 2021
A pagina 188 del suo La danza della peste. Storia dell’umanità attraverso le malattie infettive (Torino, Bollati Boringhieri, 2021, pagine 272, euro 24, traduzione di Bianca Bertola) Charles Kenny ci fa sapere che sono già in vendita vermi che si nutrono della carne in putrefazione. Vengono utilizzati per guarire le ferite che «non rispondono bene alle cure antibiotiche». Perché in fondo la questione sta tutta lì, nella lotta continua tra le abitudini sociali e le innovazioni tecnologiche che favoriscono lo sviluppo, la crescita e la diffusione delle malattie infettive e quelle che invece le contrastano. Si tratta di un conflitto che affonda le radici nella notte dei tempi, nel quale progressi e regressi si confrontano in maniera a volte imprevedibile. Il passaggio dalla cultura dei ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno