· Città del Vaticano ·

Quasi 700 persone fanno la spesa all’emporio della solidarietà Caritas di Baranzate

Una risposta alla crisi nel segno della dignità

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
13 ottobre 2021
«La metà di queste famiglie non aveva mai avuto bisogno prima di aiuti alimentari. Ritrovarsi improvvisamente nella condizione di non sapere come sfamare i propri figli è stato uno shock che richiedeva strumenti di aiuto diversi da quelli abitualmente messi in campo dalla parrocchia come a esempio il pacco viveri». Sono le parole di don Paolo Steffano, parroco di Sant’Arialdo a Baranzate, in provincia di Milano, che dal maggio scorso è impegnato in prima linea a dare un sostegno ai tanti migranti che chiedono aiuto al locale emporio della solidarietà. Dal giorno della sua apertura, sono più di duecento le famiglie (per un numero complessivo di 650 persone) di trenta etnie differenti che vanno a fare la spesa nel minimarket solidale di Baranzate dove non si paga con il denaro ma con la tessera ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno