· Città del Vaticano ·

Dal mondo

13 ottobre 2021
Elezioni in Iraq: si rafforzal’alleanza dei partiti sciiti I risultati parziali delle elezioni legislative in Iraq sanciscono il consolidamento del blocco di partiti guidato dal leader sciita Moqtada al-Sadr, al potere da più di un decennio. Secondo gli ultimi dati disponibili, l’alleanza dei partiti «sadristi» avrebbe ottenuto 70 seggi sui 329 del nuovo Parlamento, 20 in più rispetto alle elezioni del 2018. In calo l’Alleanza per lo stato di diritto, dell’ex premier Nouri al-Maliki, che avrebbe ottenuto 37 seggi. Tuttavia, il dato più significativo riguarda la bassa affluenza degli iracheni alle urne. Secondo i dati riportati dai media locali e internazionali, solo il 41 per cento degli aventi diritto si è recato a votare, stabilendo il record negativo degli ultimi anni. Myanmar: il presidente ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno