· Città del Vaticano ·

Don Francesco Mottola beatificato a Tropea

Una perla del clero calabrese

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
11 ottobre 2021
«Eccomi tutto». In queste parole vergate all’inizio del suo sacerdozio c’è la sintesi dell’intera oblazione di don Francesco Mottola, sacerdote calabrese beatificato ieri, domenica 10 ottobre, a Tropea, in una cattedrale che non è riuscita a contenere la folla accorsa alla celebrazione che doveva svolgersi a Marina dell’Isola. L’Eucaristia con il rito di beatificazione è stata presieduta, in rappresentanza di Papa Francesco, dal cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle cause dei santi. Con lui hanno concelebrato tredici presuli della Conferenza episcopale calabra e oltre duecento sacerdoti. Nell’omelia pronunciata in cattedrale il porporato ha tracciato un profilo del nuovo beato — definito “la perla del clero calabrese” — incastonato nella figura del giovane amato dal Signore, al ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno