· Città del Vaticano ·

La cattedrale costantiniana di Albano Laziale

Un carattere imperiale

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
11 ottobre 2021
L’imperatore Costantino, il primo imperatore cristiano, non si limitò a finanziare la costruzione di chiese nelle più importanti città dell’Occidente e dell’Oriente (a Roma, a Costantinopoli, ad Antiochia) e nei luoghi maggiormente significativi per la storia del cristianesimo della Terra Santa (il Santo Sepolcro, la basilica del Monte degli Ulivi a Gerusalemme, la chiesa della Natività a Betlemme, quella del Querceto a Mambre), ma anche in centri minori, come, in Italia, ad Ostia, Albano, Capua e Napoli. Un libro di Francesco Gandolfo, dedicato ai monumenti paleocristiani e medievali di Albano Laziale, Albano: medioevo e arte in una realtà suburbicaria, (Roma, Edizioni Tored, 2020, pagine 204, euro 100), presentato negli scorsi giorni alla Fiera della Piccola Editoria dei beni culturali, getta nuova ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno