· Città del Vaticano ·

Ripristinata la corrente elettrica in Libano

11 ottobre 2021
Beirut , 11. La rete elettrica libanese è tornata ieri operativa, dopo che l’esercito ha immesso oltre 600 litri di carburante nelle due centrali di Deir Ammar e di Zahrani, ponendo fine a quasi un giorno di blackout totale. Lo ha reso noto il ministro dell’Energia, Walid Fayad. I due impianti si erano fermati sabato, provocando il collasso completo della rete elettrica statale per la seconda volta in ottobre. Il Libano è precipitato in una grave crisi economica e non è più in grado di garantire l’approvvigionamento energetico necessario al regolare funzionamento della rete elettrica pubblica. Crisi economica senza precedenti, che ha gettato la metà della popolazione sotto la soglia di povertà. Da mesi, lo Stato riesce a fornisce a malapena una o due ore di energia al giorno da mesi. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno