· Città del Vaticano ·

Oltre ogni ostacolo

11 ottobre 2021
La Comunità Laudato si’ di Alba nasce nel 2018 su iniziativa di Slow Food, nella persona di Fulvio Prandi e con il sostegno del settimanale «Gazzetta d’Alba», attivo sul territorio della provincia di Cuneo e Asti da più di un secolo e sempre attento ai problemi ambientali. Fino al 2019 la Comunità si ritrovava ogni secondo o terzo mercoledì del mese, con un’attività incentrata principalmente alla raccolta di fondi per la Casa del Futuro di Amatrice. Per divulgare i principi dell’enciclica sono stati inoltre organizzate incontri sul tema ambientale e percorsi a piedi lungo il Tanaro per visionare in prima persona l’assetto idrogeologico degradato del fiume e la sporcizia sulle sue rive. Il 2020 è stato un anno nero per il gruppo di Alba. Prima il covid, poi la morte di Andreanna ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno