· Città del Vaticano ·

Domenica a Tropea la beatificazione di don Francesco Mottola

Testimone di carità tra i bisognosi

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
09 ottobre 2021
Direttore spiritale, rettore del seminario, promotore della formazione e della santificazione dei sacerdoti, ma anche predicatore e testimone di carità verso i più bisognosi. Spese così la sua vita don Francesco Mottola, fondatore dell’istituto secolare delle oblate del Sacro Cuore, che viene beatificato a Tropea domenica mattina, 10 ottobre, dal cardinale Marcello Semeraro, prefetto della Congregazione delle cause dei santi, in rappresentanza di Papa Francesco. Il servo di Dio nacque a Tropea il 3 gennaio 1901, fu battezzato nella sua parrocchia due giorni dopo e ricevette il nome di Francesco Gaetano Umberto. Nel mese di ottobre del 1911 entrò nel seminario vescovile di Tropea. Il 21 giugno 1913 sua madre si suicidò avvelenandosi. L’anno successivo, il 7 novembre 1914, ricevette la Cresima. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno