· Città del Vaticano ·

L’Onu parla di 630.000 sfollati

Emergenza per le alluvioni

09 ottobre 2021
Juba, 9. Emergenza nel Sud Sudan a causa delle piogge torrenziali. L’Ufficio delle Nazioni Unite per gli affari umanitari ha segnalato che almeno 630.000 persone sono colpite dalle inondazioni. Da agosto, in otto stati del Sud Sudan, si abbattono piogge torrenziali e i fiumi stanno straripando. Le conseguenze: case, scuole, ospedali, sorgenti d’acqua e fattorie inondate d’acqua. A ciò si aggiungono altri dati allarmanti. Secondo l’ultimo rapporto delle Nazioni Unite, i civili uccisi nel 2020 sono 2.421, più del doppio dell’anno precedente. Secondo Nicholas Haysom, capo della Missione delle Nazioni Unite nella Repubblica del Sud Sudan (Unmiss), l’80% delle violenze civili sono attribuite alle milizie comunitarie. Poi, a seguito delle inondazioni, i prezzi alimentari sono aumentati del 15%: ciò significa che due ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno