· Città del Vaticano ·

Oltre 100 morti per una bomba in una moschea

Strage in Afghanistan

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
08 ottobre 2021
Kabul , 8. Sarebbero almeno cento — ma si teme che possano essere molte di più — le vittime del tremendo attentato dinamitardo perpetrato oggi all’interno della moschea sciita di Sayed Abad a Kunduz, capoluogo dell’omonima provincia dell’Afghanistan settentrionale. Lo riporta l’agenzia di stampa locale Aamaj citando testimoni sul posto, secondo i quali altre cento persone sarebbero rimaste ferite. In base a quanto accertato, una potente bomba è esplosa tra la folla durante la preghiera del venerdì. Zabihullah Mujahid, il portavoce dei talebani — che dallo scorso 15 agosto hanno preso il potere in Afghanistan —, ha confermato su Twitter che «molti nostri compatrioti sciiti sono stati martirizzati e feriti nell’esplosione», senza, però, precisare il numero esatto delle vittime. Ma il continuo ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno