· Città del Vaticano ·

Sant’Ireneo di Lione

Difese fede e Tradizione

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
08 ottobre 2021
Ireneo di Lione (135/140-202/203), originario presumibilmente dell’Asia Minore ma attivo in Occidente, nella città di Lione, già con il suo biografico, e in particolare con il suo trasferimento, sembra gettare un ponte tra Oriente e Occidente; testimone tra i più significativi del cristianesimo nascente dimostra una profonda riflessione sui maggiori principi dottrinali e una difesa costante della veritas rivelata contro le teorie eretiche. Ireneo — che, come annunciato ieri, Papa Francesco dichiarerà prossimamente «Dottore della Chiesa» con il titolo di Docton unitatis — si afferma così come missionario e apologeta delle verità di fede che gli erano state trasmesse anzitutto da colui che egli ricorda come il maestro degno di ogni considerazione: Policarpo di Smirne, conosciuto in ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno