· Città del Vaticano ·

Nuovo esecutivo in Etiopia con tre ministeri all’opposizione

07 ottobre 2021
Addis Abeba , 7. Il primo ministro dell’Etiopia Abiy Ahmed ha annunciato, ieri, la composizione del nuovo governo due giorni dopo aver giurato per un secondo mandato. Il suo Partito della prosperità (Pp) ha vinto nelle controverse elezioni che si sono concluse ad agosto. Boicottate da una parte dell’opposizione, le consultazioni non si sono svolte nella Stato etiopico del Tigray, teatro dal novembre 2020 di un sanguinoso conflitto tra il governo federale e il Fronte popolare di liberazione del Tigray (Tplf), che ha provocato una grave crisi umanitaria, con migliaia di morti e milioni di sfollati. Fra le novità del neo esecutivo, la nomina a ministro della Difesa del tigrino Abraham Belay, che ha guidato l’amministrazione ad interim in Tigray fino a giugno, quando le forze del Tplf hanno ripreso il controllo di questa ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno