· Città del Vaticano ·

Denuncia del Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia e del Programma alimentare mondiale

Malnutrizione acuta per metà dei bambini afghani

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
06 ottobre 2021
Kabul , 6. Circa la metà dei bambini afghani sotto i cinque anni sono destinati a soffrire di malnutrizione acuta, mentre la fame colpisce milioni di persone nel Paese governato dai talebani dallo scorso agosto. E’ l’allarme lanciato congiuntamente dal Fondo delle Nazioni Unite per l’infanzia (Unicef) e dal Programma alimentare mondiale dell’Onu (Pam), al termine di una missione a Herat dei rappresentanti locali delle due organizzazioni, Hervé Ludovic De Lys e Mary-Ellen McGroarty. In un rapporto, l’Unicef e il Pam denunciano «il terribile stato di malnutrizione e di insicurezza alimentare in cui si trova il Paese». «Privi di accesso adeguato ad acqua, cibo e servizi di base per la salute e la nutrizione — prosegue il documento — i bambini afghani e le loro famiglie stanno pagando le conseguenze di anni ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno