· Città del Vaticano ·

La vera salvezza sta nel cedimento dell’Io

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
02 ottobre 2021
L’inconscio, Dio, il lascito dei Padri della Chiesa. Temi di cruciale importanza in Jacques Lacan. La lettura dello psicoanalista francese costringe ancora oggi a tornare a riflettere. Del rapporto tra Lacan e la teologia, in occasione del convegno alla Sapienza di Roma, abbiamo parlato con Massimo Recalcati, psicoanalista e studioso dell’opera lacaniana. Nel suo intervento al convegno alla Sapienza lei parla di Lacan cristiano, perché? Si tratta forse di una provocazione? L’educazione di Lacan è stata una educazione cattolica. Il fratello Marc-Francois è stato un monaco benedettino. La presenza nel suo discorso di riferimenti espliciti alla Torah e ai Vangeli è assai frequente. Per non parlare dell’incidenza di autori come san Paolo, Agostino, Tommaso d’Aquino, Lutero, Pascal. Ma soprattutto, alcuni dei suoi ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno