· Città del Vaticano ·

Dalle periferie

01 ottobre 2021
Inondazioni in Sud Sudan: a rischio la salute degli sfollati La salute degli sfollati dalle inondazioni che, lo scorso settembre, hanno colpito quasi 500 mila persone in Sud Sudan rischia di peggiorare in mancanza di ulteriori aiuti. A lanciare l’allarme è Medici senza frontiere (Msf). Le inondazioni improvvise hanno riguardato sei dei dieci Stati regionali del Paese, aggravando le condizioni di vulnerabilità delle comunità locali. Msf afferma che i bisogni legati alla salute della popolazione sono aumentati rispetto a prima delle forti piogge. Sono sempre più frequenti casi di infezioni del tratto respiratorio superiore e urinario, ma anche di malaria e malnutrizione. Nell’area di Old Fangak manca l’acqua potabile per le comunità colpite e la scarsità di cibo è diffusa in tutto il Paese. ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno