· Città del Vaticano ·

75 milioni di ettari distrutti in 30 anni

Amazzonia sotto attacco

cq5dam.thumbnail.cropped.500.281.jpeg
01 ottobre 2021
Brasília, 1. Negli ultimi 36 anni l’Amazzonia ha perso quasi 75 milioni di ettari di vegetazione, il 15% della sua superficie totale, ovvero un’area equivalente a quella del Cile. Lo rende noto uno studio basato sui dati di MapBiomas Amazonía, un’iniziativa che, sulla base di immagini satellitari, ha mappato i cambiamenti del grande polmone verde tra il 1985 e il 2020. La ricerca sottolinea, inoltre, che è andato perduto anche il 52% dei ghiacciai presenti nell’area amazzonica andina. Si tratta di «scomparse» determinate dall’impronta e dall’azione dell’uomo come dimostrano altri dati di natura economica: il settore minerario, ad esempio, è cresciuto nello stesso periodo del 656%, quello agroalimentare del 151% mentre il dato sulle infrastrutture urbane attesta aumenti pari al 130%. Il ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno