· Città del Vaticano ·

Bassetti: «Non indignazione ma fatti concreti»

Continua la strage silenziosa sul lavoro

30 settembre 2021
Roma, 30 . «Trasformare l’indignazione in fatti concreti». Lo ha chiesto urgentemente il presidente della Conferenza episcopale italiana, Gualtiero Bassetti, davanti alla tragedia inarrestabile delle morti bianche nei cantieri. In Italia, nelle ultime 48 ore, sono morte undici persone sul lavoro (precipitate, travolte, investite, soffocate, schiacciate). I morti in nove mesi di 2021 sono stati 772. Nei casi più raccontati mediaticamente (come quello di Luana D’Orazio, uccisa da un macchinario tessile ad appena 22 anni) si solleva molta indignazione. Bassetti ha spiegato cosa richiedono i tempi secondo la Conferenza episcopale italiana: passare dall’indignazione «ad investimenti precauzionali e controlli adeguati». Per la Cei si tratta di «un’emergenza che chiama in causa governo, istituzioni e ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno