· Città del Vaticano ·

Quando il verso libera

29 settembre 2021
Settembre. Dopo una giornata di lavoro, sulla via di casa, mi ritrovo imbottigliato nel traffico della tangenziale. Il solito traffico caotico, compulsivo. Strano, qualcosa non torna. Ma poi capisco. Dopo un anno e mezzo di emergenza covid, è la prova plastica che stiamo tornando alle nostre abitudini di sempre, come nulla fosse cambiato. Sì certo, tanti aspetti della nostra vita sono cambiati, tante cose sono accadute, ma sembra che sostanzialmente il nostro approccio alla realtà sia sempre lo stesso. All’inizio della pandemia si diceva che ci venisse offerta una grande opportunità, ma ho la sensazione che abbiamo perso (o stiamo perdendo l’occasione). Perché sostanzialmente continuiamo a leggere e interpretare la realtà con lo stesso linguaggio. Un linguaggio che, a dispetto degli straordinari ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno