· Città del Vaticano ·

Nuovo rogo nel campo profughi di Lipa

29 settembre 2021
Sarajevo , 29. Un incendio è scoppiato nella serata di ieri nel campo per migranti di Lipa, presso Bihać, nel nord-ovest della Bosnia ed Erzegovina, al confine con la Croazia. I media locali riferiscono che le fiamme sarebbero state appiccate volutamente da un gruppo di migranti. Non ci sono notizie di eventuali feriti. Già lo scorso inverno il campo di Lipa era stato incendiato dai migranti per protesta contro il loro spostamento da Bihać. Secondo Radio Sarajevo, sono andate distrutte alcune tende, due delle quali completamente, compreso il relativo equipaggiamento. L’incendio è stato spento dai vigili del fuoco poche ore dopo. Nei giorni scorsi, un incendio è divampato anche nel campo migranti alle porte della cittadina di Vathy, sull'isola greca di Samos. Non ci sono stati feriti. Tutti i richiedenti ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno