· Città del Vaticano ·

La piaga del lavoro che uccide

In Italia otto morti in 48 ore

29 settembre 2021
Roma, 29. Otto morti sul lavoro, da nord a sud in Italia nel giro di poco più di un giorno. Sei vittime si sono contate ieri 28 settembre, ennesima giornata da archiviare fra le tante che segnano la strage infinita fra i lavoratori. Si apprende, poi, di altre due vittime, al momento in cui si scrive. Continua la vergogna delle stragi sul lavoro. Le ultime tragedie si sono verificate oggi in un cantiere autostradale, dove un operaio di 47 anni, campano, è stato travolto da un Tir sulla A14 Bologna-Taranto, e a Mesagne (Brindisi), dove un muratore di 42 anni è morto mentre stava ristrutturando una palazzina. Non meno tragiche ed assurde le morti degli altri sei. Due operai, uno dei quali immigrato, sono stati uccisi dall’azoto liquido che stavano caricando. Un lavoratore anziano è morto cadendo da ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno