· Città del Vaticano ·

Colpiti per errore in un raid aereo contro jihadisti

Strage di pescatori in Nigeria

28 settembre 2021
Abuja , 28. Sono stati uccisi mentre cercavano di garantirsi la loro fonte principale di sostentamento i 20 pescatori della Nigeria caduti vittime di un attacco aereo, portato a termine dall’esercito nigeriano, contro un campo jihadista nel nord-est del Paese. L’aereo ha bombardato domenica scorsa Kwatar Daban Masara, villaggio sulle rive del lago Ciad, roccaforte del gruppo dello Stato islamico della provincia dell’Africa occidentale (Iswap). Si è trattato di un «attacco preventivo, per fermare qualsiasi piano dei terroristi», hanno riferito ieri fonti militari. Avrebbero ricevuto «informazioni credibili» di un raduno di combattenti dell’Iswap nel villaggio, pronti ad attaccare. Il gruppo ha recentemente revocato il divieto ai pescatori di operare in questo territorio, permettendo loro di accedere alle ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno