· Città del Vaticano ·

Le prospettive della prossima assemblea nelle parole del cardinale Grech

Immagine di una Chiesa sinodale

28 settembre 2021
Non c’è da inventarsi nulla di nuovo, basta leggere il Vangelo: è il suggerimento del cardinale Mario Grech che, nella sua veste di segretario generale, ha delineato — durante la messa celebrata domenica scorsa per la presa di possesso della diaconia dei Santi Cosma e Damiano — le prospettive concrete del prossimo Sinodo dei vescovi. «La liturgia di oggi ci offre l’inizio del discorso della pianura» ha affermato riferendosi al Vangelo di Luca. «Nessuno — ha proseguito — è escluso dalla parola e dall’azione di Gesù: ci sono i vicini e i lontani, coloro che sentono di appartenere al gruppo ma anche i curiosi. È una bella immagine che in qualche modo ci parla di “sinodalità”». «Gesù non esclude nessuno» ha rilanciato. Egli infatti «ascolta tutti, si ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno