· Città del Vaticano ·

Berlino: sì all’esproprio delle case dei colossi immobiliari

28 settembre 2021
Berlino, 28. Un referendum parallelo alle elezioni parlamentari tedesche ha stabilito che il 56,4% dei berlinesi chiede l’esproprio di 250.000 appartamenti di proprietà dei colossi immobiliari. L’indicazione, che riflette l’emergenza abitativa di una città che vive prevalentemente in affitto ed è stata colpita da altissimi rincari, non è vincolante ma è impegnativa per la nuova sindaca, la socialdemocratica Franziska Giffey. La richiesta di esproprio, prima di arrivare sul tavolo di Giffey, dovrà passare al vaglio della Corte Costituzionale. Solo se approvata finirà nelle mani della nuova amministrazione e la neo sindaca, in passato, aveva già dichiarato la sua contrarietà all’esproprio. Ora, a risultato acquisito, si è impegnata a rispettare la richiesta degli ...

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno