· Città del Vaticano ·

Rilasciata in Canada l’alta dirigente di Huawei

25 settembre 2021
Ottawa , 25. È terminata ieri la vicenda giudiziaria della direttrice finanziaria del colosso cinese Huawei, Meng Wanzhou, rilasciata dal Canada dopo l’intesa raggiunta con il Dipartimento di Giustizia statunitense che ha deciso la risoluzione delle accuse a suo carico. Il portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, Zhao Lijian, ha espresso soddisfazione per la conclusione del caso. Meng Wanzhou, 49 anni, figlia del fondatore di Huawei, era stata arrestata il 1 dicembre 2018 all’aeroporto di Vancouver, su richiesta di Washington, che voleva processarla per vari reati tra cui la frode bancaria. A seguito della decisione, due cittadini canadesi detenuti in Cina dal 2018, Michael Kovrig e Michale Spavor, sono stati liberati e stanno per ritornare in patria.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

paywall-offer
Cara Lettrice, caro Lettore,
la lettura de L'Osservatore Romano in tutte le sue edizioni è riservata agli Abbonati

Fino al 30 Novembre potrai usufruire del prezzo promozionale di 20€ all'anno